Dolce è la luce e bello è per gli occhi vedere il sole

foto home pensieri

A conclusione di un lavoro di ricerca, culminato nel volume “Famiglia: opera d’arte – Riflessioni sull’Amoris laetitia attraverso i grandi pittori”, è doveroso esprimere riconoscenza verso tutti coloro mi hanno incoraggiato e sostenuto. Ringrazio Mons. Paolo Atzei, Arcivescovo di Sassari, per essere stato un “padre” discreto ed avere evitato che m’incurvassi in me stesso: «Dio […] colmerà di nuovo la tua bocca di sorriso e le tue labbra di gioia» (Gb 8,21); Mons. Ignazio Sanna, Arcivescovo di Oristano, per avermi fatto comprendere le ambiguità culturali del nostro tempo: «Dio non è un Dio di disordine, ma di pace» (1Cor 14,33); il prof. Claudio Uras, direttore dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Sassari, per aver compreso l’originalità di questo saggio e per la sua sincera amicizia: «Un amico fedele è medicina che dà vita; lo troveranno quelli che temono il Signore» (Sir 6,16); il prof. Salvatore Cipressa, segretario dell’Atism, per la splendida prefazione; c’è sempre qualcuno che ti suggerisce ciò che devi fare e ti ispira ciò che devi chiedere: «Chiedi consiglio a ogni persona che sia saggia e non disprezzare nessun buon consiglio» (Tb 4,18); il prof. Antonio Pinna per avermi insegnato che la Sacra Scrittura illumina il cammino di ogni uomo, come «lampada che brilla in un luogo oscuro» (2Pt 1,19); Stefania de Michele, donna sensibile, per i suoi suggerimenti, per avermi ancora una volta “battuto” in generosità: «Una donna forte chi potrà trovarla? Ben superiore alle perle è il suo valore» (Pr 31,10); Gesuina, mia madre, per essere da quarantasette anni il raggio di sole che illumina e riscalda la mia esistenza: «Dolce è la luce e bello è per gli occhi vedere il sole» (Qo 11,7).
Vi invito a leggere la prima recensione.

L. Tola, Famiglia come capolavoro, in «Libertà» (23 maggio 2017).

saggio-di-giuseppe-pani-famiglia-come-capolavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *